Inquiry CartRichiesta carrello
Inchiesta CarrelloRichiesta carrello
Casa - blog

Come funzionano gli splitter per fibra ottica e quali sono le loro applicazioni industriali?

Dicembre 22, 2023

Quali sono i tipi di splitter per fibra ottica?

----

Nel campo della fibra ottica, gli splitter svolgono un ruolo cruciale nella distribuzione dei segnali ottici. Ne esistono di vari tipi, ciascuno con caratteristiche e applicazioni distinte.

Divisori con cono biconico fuso (FBT).

Gli splitter FBT sono uno dei primi tipi di splitter in fibra ottica. Utilizzano un processo noto come "rastremazione biconica fusa" per dividere i segnali ottici. Ciò comporta il riscaldamento e l'allungamento di due fibre fino a formare un unico nucleo, quindi separandole per creare una regione di accoppiamento.

Splitter per circuiti planari a onde luminose (PLC).

Gli splitter PLC sono un tipo più moderno di splitter che utilizza la tecnologia della guida d'onda per dividere i segnali ottici. Offrono una gamma di lunghezze d'onda operative più ampia rispetto agli splitter FBT e sono più adatti per applicazioni su larga scala grazie alle loro dimensioni compatte e affidabilità.

Divisori di fascio e configurazione divisa

I divisori di fascio, a differenza di altri tipi, funzionano rifrangendo la luce ad un angolo designato. Sono tipicamente utilizzati in applicazioni come l'interferometria e l'ottica quantistica. La configurazione divisa, invece, si riferisce al modo in cui il segnale luminoso di ingresso viene distribuito tra le porte di uscita.

LGX e splitter per montaggio su rack

LGX e gli splitter con montaggio su rack sono essenzialmente stili di packaging che consentono una facile integrazione nell'infrastruttura di rete esistente. Gli splitter LGX sono progettati per adattarsi a rack o alloggiamenti compatibili con LGX, mentre gli splitter per montaggio su rack sono disponibili in un fattore di forma 1U o 2U, adatto per telai standard da 19" o 23".

LGX e splitter per montaggio su rack
LGX e splitter per montaggio su rack

Configurazioni splitter 1×8 e 1×4

Le configurazioni splitter 1×8 e 1×4 si riferiscono al numero di canali di ingresso e uscita. Una configurazione 1×8 ha un ingresso e otto uscite, mentre una configurazione 1×4 ha un ingresso e quattro uscite. Queste configurazioni sono comunemente utilizzate nelle reti che richiedono più punti di diramazione.

Come funziona uno splitter in fibra ottica?

----

Gli splitter in fibra ottica sono componenti critici nelle telecomunicazioni e forniscono un modo efficiente per distribuire i segnali ottici su più percorsi. Analizziamo il loro meccanismo di funzionamento.

Divisione del segnale ottico e porta di uscita

Uno splitter in fibra ottica funziona suddividendo un segnale ottico in ingresso in diversi segnali di uscita. Il segnale di ingresso viene diviso tra le porte di uscita, a seconda del rapporto di suddivisione specificato. Questo processo avviene senza alcuna necessità di alimentazione esterna, rendendo questi dispositivi componenti passivi.

Rete ottica passiva (PON) e potenza ottica

In un passivo Rete ottica (PON), gli splitter in fibra ottica svolgono un ruolo significativo nella distribuzione della potenza ottica tra i vari utenti. Consentono a una singola fibra ottica di servire più endpoint suddividendo il segnale in ingresso in più uscite.

Suddivisione del fascio luminoso e guida d'onda

Il processo di suddivisione del fascio luminoso prevede la direzione del fascio luminoso in entrata su una guida d'onda progettata per distribuire equamente la luce in percorsi separati. Questa guida d'onda potrebbe essere una semplice struttura geometrica o un circuito di onde luminose planari più complesso.

Nucleo della fibra, perdita di inserzione e rapporto di divisione

Il nucleo del cavo in fibra ottica porta il segnale luminoso. La perdita di inserzione si riferisce alla riduzione della densità di potenza (segno) che risulta dall'inserimento di un componente in un sistema. Nel caso degli splitter, è determinato principalmente dal rapporto di split, che definisce la percentuale del segnale in ingresso diretta a ciascuna uscita.

Nucleo della fibra, perdita di inserzione e rapporto di divisione
Nucleo della fibra, perdita di inserzione e rapporto di divisione

Uniformità e larghezza di banda nello splitting della fibra ottica

L'uniformità è un aspetto cruciale nello splitting della fibra ottica, riferendosi alla distribuzione uniforme della potenza del segnale tra tutte le porte di uscita. Garantisce che tutti i dispositivi collegati ricevano una potenza di segnale simile. Nel frattempo, la larghezza di banda riguarda la gamma di frequenze che lo splitter può gestire efficacemente senza causare un significativo degrado del segnale.

Quali sono le applicazioni industriali degli splitter per fibra ottica?

----

Gli splitter in fibra ottica trovano ampio utilizzo in numerosi settori. Esploriamo le loro applicazioni in vari settori, dalle telecomunicazioni all’automazione industriale.

Reti Ottiche e Reti Ottiche Passive (PON)

Le reti ottiche fanno molto affidamento sugli splitter in fibra ottica per la distribuzione del segnale. Nelle reti ottiche passive (PON), gli splitter vengono utilizzati per distribuire i segnali ottici da una singola fibra a più endpoint, rendendoli essenziali per la distribuzione della banda larga nelle aree residenziali, commerciali e metropolitane.

Telecomunicazioni e Fiber-to-the-Home (FTTx)

Nel settore delle telecomunicazioni, gli splitter in fibra ottica sono determinanti nell'implementazione di soluzioni Fiber-to-the-Home (FTTx). Queste soluzioni forniscono servizi Internet ad alta velocità direttamente a casa o in azienda. Lo splitter distribuisce uniformemente il segnale in ingresso su tutte le linee collegate, garantendo una connettività affidabile.

Provider di servizi Internet e data center

I fornitori di servizi Internet (ISP) utilizzano splitter in fibra ottica nella loro infrastruttura per distribuire servizi Internet a più clienti contemporaneamente. Allo stesso modo, i data center utilizzano questi splitter per gestire un traffico dati elevato, garantendo una distribuzione efficiente dei dati su vari server e sistemi.

Provider di servizi Internet e data center
Provider di servizi Internet e data center

Automazione Industriale e Sistemi di Controllo

Nei sistemi di automazione e controllo industriale, gli splitter in fibra ottica svolgono un ruolo cruciale nella trasmissione di segnali su lunghe distanze senza degrado del segnale. Vengono utilizzati per distribuire le chiamate a diverse macchine e componenti del sistema, favorendo operazioni efficienti e sincronizzate.

Come si sceglie uno splitter per fibra ottica adatto per un'applicazione?

----

La selezione dello splitter in fibra ottica appropriato per un'applicazione specifica è fondamentale per ottenere prestazioni ottimali. Ciò comporta la considerazione di diversi fattori, dalla modalità di fibra al tipo di connettore.

Splitter per fibra ottica monomodale e multimodale

Gli splitter monomodali sono adatti per applicazioni a lunga distanza grazie alla loro bassa attenuazione e alle elevate capacità di larghezza di banda. Utilizzano un singolo raggio di luce (modalità) per trasportare dati e sono generalmente utilizzati nelle applicazioni di telecomunicazioni e CATV. D'altro canto, gli splitter multimodali utilizzano più fasci di luce contemporaneamente, ideali per dati a corto raggio e applicazioni audio/video.

Considerazioni sulla lunghezza d'onda e sul tipo di connettore

Applicazioni diverse richiedono lunghezze d'onda diverse, generalmente comprese tra 850 nm e 1625 nm. Assicurarsi che lo splitter supporti l'intervallo di lunghezze d'onda richiesto. Inoltre, considerare il tipo di connettore (LC, SC, FC, ecc.) poiché deve essere compatibile con l'apparecchiatura in fibra ottica esistente.

Accoppiatori in fibra, cavi patch e configurazione di ingresso/uscita

Gli accoppiatori in fibra, spesso usati in modo intercambiabile con gli splitter, combinano o dividono la potenza luminosa nelle fibre ottiche e possono funzionare sia come dispositivi di input che di output. I cavi patch collegano lo splitter all'apparecchiatura, quindi è essenziale scegliere cavi di alta qualità per prestazioni affidabili. La configurazione di ingresso/uscita (1×2, 1×4, ecc.) dipende dal numero di canali di uscita richiesti.

Rapporto di suddivisione e utilizzo di splitter per fibra ottica PLC

Il rapporto di suddivisione determina come viene distribuita la potenza ottica in ingresso tra le porte di uscita. Dovrebbe essere scelto in base ai requisiti dell’applicazione. Gli splitter Planar Lightwave Circuit (PLC) sono ampiamente utilizzati grazie alla loro capacità di dividere uniformemente la potenza in ingresso su tutte le porte di uscita, rendendoli ideali per reti ad alta densità.

Rapporto di suddivisione e utilizzo di splitter per fibra ottica PLC
Rapporto di suddivisione e utilizzo di splitter per fibra ottica PLC

Fusione di splitter in fibra ottica e incollaggio epossidico

Il metodo di collegamento delle fibre allo splitter può influenzarne le prestazioni. La giunzione a fusione offre un giunto a bassa perdita e ad alta resistenza, mentre il legame epossidico è più semplice e veloce ma può comportare perdite maggiori. La scelta tra i due dipende dalle specifiche esigenze applicative e dalle risorse disponibili.

Quali sono le caratteristiche e le specifiche principali degli splitter per fibra ottica?

----

Comprendere le caratteristiche principali e le specifiche degli splitter in fibra ottica è fondamentale per la loro applicazione pratica. Questo articolo approfondisce questi dettagli.

Porte in fibra di ingresso e uscita negli splitter per fibra ottica

La fibra di ingresso in uno splitter è il punto in cui entra il segnale ottico in ingresso, mentre le porte di uscita sono dove escono i segnali divisi. Il numero e il tipo di porte di uscita dipendono in gran parte dai requisiti dell'applicazione specifica e dalla configurazione di suddivisione.

Segnali ottici e configurazione di splitting negli splitter in fibra

Gli splitter in fibra ottica gestiscono i segnali ottici, dividendoli in più uscite. La configurazione di suddivisione (1xN o 2xN) definisce come viene suddiviso il segnale di ingresso. Viene scelto in base al numero di endpoint che devono essere serviti da un singolo segnale di ingresso.

Circuito di potenza ottica e onde luminose negli splitter per fibra ottica

La potenza ottica si riferisce alla quantità di luce trasportata dalla fibra, che viene suddivisa tra le porte di uscita. Gli splitter Planar Lightwave Circuit (PLC) distribuiscono uniformemente questa potenza su tutte le fibre di uscita, rendendoli ideali per applicazioni che richiedono un'equa distribuzione del segnale.

Fibre ottiche e connettori nella tecnologia di splitting della fibra ottica

Gli splitter per fibra ottica utilizzano fibre monomodali o multimodali, a seconda dell'applicazione. Fibre monomodali sono utilizzate per le lunghe distanze, mentre le fibre multimodali sono adatte per le brevi distanze. Inoltre, i connettori (LC, SC, ST, ecc.) devono essere compatibili con l'apparecchiatura esistente.

Uniformità dello splitter e componenti ottici passivi nelle reti in fibra

L’uniformità negli splitter in fibra ottica garantisce una distribuzione uniforme della potenza del segnale di ingresso tra tutte le porte di uscita. È un fattore critico per una potenza del segnale costante su tutti i dispositivi collegati. Essendo componenti passivi, gli splitter in fibra ottica non richiedono alimentazione esterna, migliorando ulteriormente la loro efficienza e affidabilità nelle reti in fibra.

Uniformità dello splitter e componenti ottici passivi nelle reti in fibra
Uniformità dello splitter e componenti ottici passivi nelle reti in fibra

Domande frequenti

----

D: Come funzionano gli splitter in fibra ottica?

R: Gli splitter in fibra ottica dividono i segnali ottici in più uscite, consentendo la trasmissione simultanea a più destinazioni. Utilizzano tecnologie come fibra fusa, distribuzione di potenza ottica a guida d'onda integrata o progetti basati su PLC.

D: Quali sono le applicazioni industriali degli splitter per fibra ottica?

R: Sono essenziali nelle reti ottiche passive (PON) per le telecomunicazioni, data center, servizi a banda larga, rilevamento in fibra ottica, monitoraggio della rete e distribuzione di segnali per test.

D: Cos'è uno splitter ottico?

R: Uno splitter ottico è un componente passivo che divide i segnali ottici in ingresso in più uscite, mantenendo la qualità del segnale. È vitale per la gestione dei segnali ottici in vari architetture di rete.

D: Quali tipi di cavi in ​​fibra sono compatibili con gli splitter in fibra ottica?

R: Gli splitter in fibra ottica funzionano con vari cavi in ​​fibra, inclusa la fibra monomodale (SMF) e fibra multimodale (MMF), a seconda dei requisiti della rete e dei segnali ottici trasmessi.

D: Qual è il ruolo della fibra fusa negli splitter per fibra ottica?

R: La tecnologia a fibra fusa negli splitter crea un dispositivo che divide la potenza ottica da una o due fibre di ingresso in più uscite. Ciò garantisce un'efficiente suddivisione del segnale con una perdita minima di segnale.

D: Come funziona uno splitter PLC (circuito planare di onde luminose)?

R: Gli splitter PLC utilizzano un dispositivo di distribuzione dell'energia ottica a guida d'onda integrato per una suddivisione efficiente del segnale. Distribuisce uniformemente i segnali di ingresso su più uscite, consentendo una trasmissione affidabile del segnale.

D: Qual è il significato della perdita di ritorno negli splitter in fibra ottica?

R: La perdita di ritorno è la perdita di potenza dovuta alla riflessione del segnale luminoso all'interno dello splitter. La riduzione al minimo della perdita di ritorno mantiene la trasmissione del segnale e l'integrità della rete ottimali.

D: Gli splitter in fibra ottica supportano segnali ottici sia monomodali che multimodali?

R: Sì, sono progettati per supportare segnali ottici sia monomodali che multimodali, rendendoli versatili per diverse configurazioni e applicazioni di rete.

D: Come vengono utilizzati gli splitter in fibra ottica nelle reti ottiche passive (PON)?

R: Consentono a un'unica interfaccia PON di servire più utenti, consentendo una distribuzione efficiente ed economica dei segnali ottici per le telecomunicazioni e i servizi a banda larga.

D: Quali sono le diverse configurazioni degli splitter in fibra ottica?

R: Sono disponibili in configurazioni come 1×2, 1×4, 1×8 e rapporti superiori, a seconda dell'applicazione e del numero di fibre di uscita necessarie.

Riferimenti

----

Ecco cinque fonti affidabili che forniscono informazioni complete sul funzionamento degli splitter in fibra ottica e sulle loro applicazioni industriali:

  1. Fibra ottica: tecnologia e applicazioni: Questo libro funge da guida piena di risorse per gli operatori dell'industria, del governo e delle università che desiderano comprendere le implicazioni della tecnologia emergente della fibra ottica e delle sue applicazioni.
  2. Sensori in fibra ottica distribuiti: principi e applicazioni: Questo articolo accademico discute i principi dei sensori in fibra ottica e le loro applicazioni. Fornisce inoltre informazioni su come queste tecnologie vengono valutate nel settore delle comunicazioni visive.
  3. Sensori a fibra ottica: Questo documento fornisce un'introduzione alla tecnologia dei sensori in fibra ottica e ad alcune delle sue applicazioni. Menziona specificamente l'uso di divisori di raggio polarizzato per separare i segnali.
  4. Alimentazione ottica remota mediante fibra ottica in ambienti pericolosi: Questo articolo IEEE discute l'uso della fibra ottica, inclusi gli splitter ottici 1×2, in ambienti pericolosi. Fornisce preziose informazioni sulle normative e sugli standard specifici dei settori.
  5. Sensori in fibra ottica: principio di funzionamento, applicazioni e limitazioni: Questo articolo esplora i principi di funzionamento, le applicazioni e i limiti dei sensori in fibra ottica. Mette in evidenza i vantaggi derivanti dall'utilizzo della fibra ottica in vari settori, tra cui quello biomedico e industriale.

Ognuna di queste fonti fornisce preziose informazioni sul funzionamento degli splitter in fibra ottica e sulle loro applicazioni industriali, rendendole risorse preziose per chiunque sia interessato a questo argomento.